progetto

instart_marchio

instArt (rinascita in espressioni dell’attimo) è un progetto artistico-espositivo di Luigi Franzese che nasce con l’obiettivo di traslare significati di introspezione umana (spesso dolorosa) in propensioni di riscoperta dei significati per i quali vale la pena continuare a respirare con vitalità costruttiva estrema. L’estetica espressiva è solo un mezzo attraverso il quale i messaggi di braci e ceneri riprendono fiamma rigenerativa in prospettiva presente volta ad un futuro di innalzata profondità. La bellezza non c’è, ed ogni volta che sembra apparire diventa in realtà forma di stretto ricongiungimento con la semantica ricostruttiva dell’io che, in sofferenza e speranza, tende a rinascere, comunque e sempre.

Le tematiche sono molteplici, ma univoche. E’ il significato del “perché” il filo d’unione del tutto. In tale percorso di “necessità vivente” è connaturata una tecnica di produzione “mista”. Non c’è infatti, e non ci può essere, un linguaggio univoco e autoreferenziale. Il percorso è travagliato, ed il bisogno di esplodere per superare l’implosione si nutre di (ed allo stesso tempo è protetto da) intrinseche manualità e visioni diversificate e complesse, seppur consapevolmente e contemporaneamente incomplete. Nel momento in cui c’è completezza e totalità, infatti, la strada giunge fino al proprio ultimo luogo d’arrivo. Ma adesso ancor più la speranza, che parla sopra ad un dolore muto. Parla, urla, poi tace sussurrando, per guardare dentro al dentro che tale sarà. Ed è per questo che instArt si propone al pubblico attraverso una sequenza di luoghi espositivi itineranti e progressivi…

facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail